psicopativi fissi

Ho chiuso di nuovo i social e tolto dalla rubrica nomi.
È periodo già iniziato stanco che in prospettiva ha altre stanchezze in arrivo.
Nonno Pino, il mio papà, finita il ciclo di chemio ha di nuovo il linfoma in azione.  Spero che la guancia gonfia sia il risultato dell'aumento di peso che ha evidenziato il bozzo prima nascosto nella guancia.
Domani vedremo sul da farsi dopo la visita. Sperando che lo visitino sensa appuntamento.
E niente, ho chiuso i social perché non hanno avuto il riscontro che volevo ma di contro una perdita di tempo e certe volte di energie.
Di certe amicizie o conoscenze non so che farmene.
Io sono come sono ma se mi regali più gastrite che sorrisi possiamo anche non essere niente che è meglio. È morta la mia voglia di capire gli altri.
Resta il blog e qui mi fermo, mi nascondo e mi riposo.
Il vertice unico del mio essere resta qui nel blog.

Sperando di darvi invece belle notizie vi auguro buona giornata.

18 commenti:

  1. Cara Neutrina, rimango senza parole, mi dispiace tanto nel sentire che non tutto va bene, io in silenzio ti seguirò nel blog come ha fatto sempre...
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso 

    RispondiElimina
  2. E, sì. Ti capisco.
    Anche io ieri ero sul punto di chiudere Facebook.
    (Nel 2019, pare, è diminuita drasticamente la presenza di "giovani" lì, mentre gli over 65 sono aumentati...)
    Poi c'ho ripensato.
    Tengo comunque gli account chiusi, - gli altri che ho.
    Concordo anche sul "meglio soli che con la gastrite", anche se, prima, dovresti provare un po' cosa vuol dire essere soli perché, ti assicuro, non è una buona cosa e a volte sperimentandolo ho messo in dubbio il proverbio.
    (C'è una solitudine positiva e una negativa. Come diceva Leopardi, se di tuo ti senti triste essendo solo lo sei ancora di più. La solitudine va vista nell'ottica di una migliore conoscenza di se stessi e se di breve durata di un 'ricaricare le pile' salutare. Non va intesa come mezzo per farsi del male o protratta troppo a lungo).

    Saluti freddolosi (qui 9 gradi secondo il cell).

    V.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non sono sola. Nel senso non sola senza social.
      Ho comunque il blog ♡
      Qui piove e fa freddo e sto guardando Million dollar baby che ti consiglio. Il mio istinto non sbaglia mai sulla scelta dei film^^
      poi cerco quello che mi hai consigliato tu ♡

      Elimina
    2. Million dollar baby è carino.
      Dopo Mr Nobody, guardati il petroliere. Io non vedo tanti film, ma quelli che vedo devono piacermi proprio.

      Elimina
  3. Non sono più sui social da anni, senza alcun rimpianto. In bocca al lupo per tutto ciò che ti sta succedendo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e benvenuto!
      Bha non è la prima volta che chiudo e poi riapro.
      Ormai è una roba patoligica 😅
      Ma la verità che appunto sto bene anche senza ma ogni tanto mi viene la noia e la curiosità di sbirciare ma niente poi passa e sopporto e poi chiudo.
      Da manicomio!

      Elimina
  4. Ciao Neutrina.
    Mi dispiace per tuo padre.
    I social sono scadenti. Meglio starne fuori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bhe potrei dire dipende! Forse il problema sono io infondo.

      Elimina
  5. Un abbraccio a te e forza nonno Pino! ❤

    RispondiElimina
  6. Non hai pace con questi social :D mi sa che non vi capite.
    In bocca al lupo al nonno e al papà.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è nessun nonno. È mio padre.
      Sui social hai ragione te.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
  7. Al diavolo i social tu hai giustamente altro a cui pensare e di cui preoccuparti. E ti sono vicino. Incrocio le dita...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì, niente chemio ma radioterapia. Che non era in programma ma che Ora eta in programma.
      I dottori tanto hanno sempre ragione!
      L'importante è arrivare a questo Mercolecì e poi si vedrà.
      Lui sta bene a modo suo io meno a modo mio.

      Elimina
  8. L’amicizia, sia quella reale che quella virtuale, è uno dei legami più forti che ci creiamo con altre persone.

    Sentirsi amico di qualcuno vuol dire starci veramente bene insieme, avere voglia di condividere le nostre esperienze, sia quelle belle sia quelle brutte, ma anche poterci contare, reciprocamente, nel momento del bisogno.

    Avere dei veri amici non è sempre facile e spesso tocca ricrederci su persone che pensavamo lo fossero, si dice infatti che gli amici siano come i libri: alcuni ti affascinano per la copertina, altri per i contenuti …

    E nel proverbiale "momento del bisogno" ti rendi conto di quante copertine hai nella tua libreria ...

    Io però non riesco a scoraggiarmi dal credere nell’amicizia e nel prossimo, dato che anche io, bene o male, sono il prossimo di qualcun altro.

    Un grande in bocca al lupo (viva il lupo!) per tuo papà: io ci convivo con questa "problematica" posso quindi solo dirti che adesso serve presenza e … progetti.

    In attesa di buone notizie, un bacione ad entrambi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione sulle amicizie. In quelle virtuali credo meno che in quelle reali.Ma nella vita non si sa ma e quindi mai dire mai.

      Elimina